Mittelfest 2015: il program
La edizion 2015 dal Mittelfest, e rinfuarce ancjemò di plui lis sôs lidrîs multiculturâls e plurilengâls. E lu fâs dant simpri plui spazi, te comunicazion e te propueste dai events, ae lenghe furlane e a chês altris lenghis dal teritori dal Friûl: il sloven e il todesc.
Il protocol di intese tra i doi organisims, duncje, al è daûr a dâ i siei risultâts stant che in cheste edizion, dentri dai materiâi di comunicazion dal festival, ancje tal sît internet, la lenghe furlane e cjatarà plui spazi. Il teme di chest an, la aghe, al vignarà “comentât” di cualchidun dai plui impuartants poetis furlans (Federico Tavan, Pierluigi Cappello, Maurizio Mattiuzza, Stefano Moratto, Amedeo Giacomini) cuntune schirie di poesiis che a saran dentri dal sît di Mittelfest. In particolâr, al poete di Andreis, mancjât tal 2013, al vignarà dedicât un totem, che al vignarà metût a Cividât tai lûcs dal Festival, cuntune sô poesie cetant biele (Penseir pa la fin dal an) e la foto di Danilo De Marco. Previodûts ancje messaçs di salût par furlan e in chês altris lenghis de Regjon sul imprim dai spetacui.
In fin, trê i spetacui in cartelon che a dopraran la lenghe furlane. Il cjantant Loris Vescovo (Targa Tenco 2014) al sarà presint in “Colonie” (leturis, musiche e bodypainting sul svindic di Clauian dal 1945), componût in colaborazion cun Giorgio Olmoti invezit Valter Sivilotti al proponarà il cjançonîr di viaç “Aghe.Voda.Ujë” (Progjet speciâl Mittelfest 2015). In cartelon ancje “Su e jù”, un recital par Pier Paolo Pasolini, cun tescj par furlan, provençâl e talian par cure di Alex Grillo e Francesca Breschi.

Par cognossi dut il program di MITTELFEST 2015, visitait il SÎT UFICIÂL.
Chi sot o proponìn il banner che al presente une poesie di Federico Tavan e che o podês cjatâ tai lûcs dal Mittelfest a Cividât.
Cheste e altris poesiis di autôrs furlans a son te sezion di pueste sul sît dal Mittelfest a chest link.