Liet: gruppi 2011

Coffeeshock Company (Croati – Burgenland austriaco)
Originari dello stato più orientale dell'Austria, i Coffeeshock Company dimostrano attraverso la musica che la loro lingua, il croato del Burgenland, è ancora viva. Propongono musica data da un irresistible mix di rock e reggae, dalle forti influenze balcaniche.

Manuel Bintinger: voce
Marco Blascetta: chitarra
Rafael Stern: chitarra
Andreas Karall: batteria
Nikola Zeichmann: basso
Filip Tyran: tastiere

Rezia Ladina (Cantone dei Grigioni)
Rezia Ladina è cresciuta nella bassa Engadina, valle del cantone dei Grigioni dove si parla una variante della lingua Romancia. Le sue composizioni richiamano alle melodie tradizionali di queste zone, sebbene filtrate attraverso la sua solida formazione jazz; i testi intimisti di quest’artista non possono che essere nella sua lingua madre, il vallader.

Rezia Ladina Peer: voce
Fabio Pinto: chitarra
Andreas Aeberhard: basso
Dominik Chansorn: batteria

Rolffa (Sami)
I Rollfa rappresentano i Sami della Lapponia, la popolazione indigena più nordica d'Europa. Nella loro musica, lo joik (canto tradizionale sami della Lapponia) incontra e si fonde con i generi più disparati quali reggae, ska e country. Nel marzo 2011 si sono aggiudicati il primo posto al prestigioso Sami Grand Prix Song Contest, e il conseguente accesso alla fase finale del Liet International.

Ailo Kemi Gjerpe: batteria
Petter Tretnes Hansen: mandolino
Rolf Morten Anti Amundsen: chitarra acustica
Jan Børre Hansen: basso
Jo Morten Kåven: percussioni
Elle Máijá Klefstad Baer: chitarra elettrica

Siroka (Paesi Baschi)
Propongono pezzi dal rock energico con un messaggio sociale, di denuncia delle ingiustizie e desiderio di cambiamento.  Al Liet 2011 hanno presentato il brano Hi Vascofona, tratto dal loro ultimo disco, un concept album incentrato sui temi dell'identità, dell'amicizia e della libertà.

Ekaitz Agirregoitia: chitarra
Maria Rivero: voce
Gorka Chamorro: batteria
Pedro Melgarejo: basso

Skama la rede (Asturie)
Il gruppo Skama La Rede si è formato nel 2003 nelle Asturie, dove ha raccolto in otto anni di attività numerosi riconoscimenti per il suo ska-punk tinto di folk, rock e reggae, una musica portatrice di messaggi impegnati e analisi sociali.

Miguel Fernandi: voce
David Suárez: chitarra
Alfonso Sánchez: basso
David Artime: testi
Fernando Ortiz: tromba
Alejandro Vega: cornamusa
Eduardo Fernández Estrada: chitarra

Cuntra Löm (Ladinia)
Cuntra Löm si è formato nel 2010, composto da una dozzina di giovani musicisti originari della Val Badia (Alto Adige/Südtirol). Al Liet International hanno proposto il pezzo La Moncignosa, che li ha resi vincitori del premio del pubblico nell’edizione 2011 del festival Suns in Svizzera.

Florian Valentin: percussioni
Matthias Moling: percussioni
Armin Moling: basso
Maria Kostner: pianoforte
Stefan Piccolruaz: tastiere
Michael Clara: chitarra
Elisa Obwegs: violino
Angela Palfrader: violino
Anita Obwegs: voce
Johanna Dapoz: voce
Anna Obwegs: voce
Macanta (Scozia)
Macanta è un gruppo di Glasgow che comprende musicisti provenienti da tutti gli angoli della Scozia. Accompagnati da chitarre, violoncello, viola, arpa celtica, batteria e mandolino, cantano le canzoni scritte in gaelico e in inglese da Dòl Eoin, originario dell'Isola di Harris.

Dòl Eoin: chitarra, voce
Dinushriya Spybey: violoncello, voce
Sarah Leonard: viola, voce
Terry Balfour: basso, voce
Mairi Campbell: arpa celtica, voce
Graeme Smith: batteria

Aoife Scott (Irlanda)
Aoife Scott proviene da una leggendaria famiglia di musicisti irlandesi, la famiglia Black. La voce di Aoife, ora fragile ora carica di forza, non è passata inosservata nella sua nativa Irlanda, dove, dopo anni di prestigiose collaborazioni, sta per uscire il suo primo album.

Aoife Scott: voce guida
Eoghan Scott: chitarra
Conor Lyons: bodhrán
Dara O Broin: violino
Garvan Gallagher: contrabbasso
Wayne Sheehy: percussioni

Noid (Karelia)
I Noid sono un gruppo della Carelia, una regione ugrofinnica della Russia; il loro nome significa “mago/maga” nella lingua dei Vepsi. Il sound di questo gruppo è caratterizzato da un'affascinante unione di canzoni tradizionali Vepsiane ed arrangiamenti moderni.

Vladimir Solovjev: fisarmonica
Aleksander Shashin: basso
Alina Kartynen: voce
Sergey Smirnov: batteria

Priska (Friuli)
Priska è stata la rappresentante friulana al Liet International 2011. Musicista e cantautrice, diplomata in chitarra classica, canta in francese, italiano, friulano. Con la sua musica suggestiva, raffinata e nostalgica, raccolta in due album molto apprezzati dalla critica, Priska fa onore alla ricca tradizione di cantautorato friulano.

Priska: voce
Giorgio Morsut: basso
Stefano Bragagnolo: batteria
Lucia Clonfero: violino
Paolo Paron: chitarra acustica
Alan Malusà Magno: chitarra elettrica

Silent Woo Gore (Repubblica Udmurta)
Il nome Silent Woo Gore (silenziosa canzone dell’acqua) è un misto di inglese e lingua udmurta (repubblica uralica nel cuore della Russia) e testimonia chiaramente l’unione di suoni globali e melodie tradizionali rappresentata da questo gruppo. I Silent Woo Gore abbracciano l'evoluzione culturale e l'internazionalizzazione della società in cui vivono senza dimenticare le proprie radici.

Grigory Stepanov: batteria
Vladimir Zhyikov: chitarra
Svetlana Ruchkina: voce
Anatoliy Balikhanov: basso

Janna Eijer (Frisia)
Questa giovane artista frisona è veramente eclettica: dopo aver studiato piano e canto classico, ora insegna danza, canta, e si occupa di recitazione teatrale e coreografia. Al Liet ha presentato la sua canzone 1 Klap (un respiro), vincendo il primo premio.

Janna Eijer: pianoforte, voce

Zire il to dispositîf

Ruota il tuo dispositivo

Rotate your device

Cheste pagjine no si pues viodi cun chest dispositîf

Pagina non disponibile per questo dispositivo

This page is not available on this device