Il nostro lavoro nella pratica

  1. Richiedere i fondi dell’Unione europea per i progetti linguistici congiunti. Questi progetti saranno approvati, verrà individuato il ruolo di project manager assieme ad un membro responsabile di NPDL. Il lavoro è suddiviso tra i partner NPLD,  individuando tra questi, project managers impegnati nella ricerca e nella sperimentazione. Al momento le aree tematiche considerate sono: la motivazione all’apprendimento, la fase prescolastica, i media, ICT, la salute, i giovani. 
  2. Fare lobby all’interno dell’Unione Europea; mantenere le questioni linguistiche regionali e minoritarie all’ordine del giorno in Parlamento europeo, in Commissione e in Consiglio europeo, includendo materie quali uguaglianza linguistica e diritti. 
  3. Monitorare tutte le proposte pertinenti e della legislazione per possibili contributi per i membri dell’NPLD. 
  4. Aggiornare le istituzioni europee in merito alle politiche linguistiche riguardanti le lingue regionali e minoritarie. 
  5. Condividere le migliori pratiche riguardanti l’ambito dei progetti linguistici, organizzando eventi e gruppi di lavoro per supportare la creazione di progetti linguistici congiunti tra i membri.

Zire il to dispositîf

Ruota il tuo dispositivo

Rotate your device

Cheste pagjine no si pues viodi cun chest dispositîf

Pagina non disponibile per questo dispositivo

This page is not available on this device