Descrizione

Il “Concors par Tescj Cinematografics in Lenghe Furlane”nasce nel 1996, all’inizio unicamente come concorso per sceneggiature, ma che, a partire dal 2002, si allarga proponendo ben quattro sezioni competitive: una per le sceneggiature, una per i soggetti, uno per i saggi e una quarta per gli articoli di critica. Organizzato dal CEC - Centro Espressioni Cinematografiche, il “Concors” si svolge ogni due anni, a cavallo con la “Mostre dal Cine Furlan” (oggi “Mostre dal Cine”) e prevede per ogni sezione un primo premio monetario e delle menzioni per le opere più significative. I lavori premiati vengono inoltre pubblicati sulla rivista di cinema in friulano “Segnâi di lûs”.
Ad oggi, hanno partecipato alle varie giurie della manifestazione personalità come Elio Bartolini, Luca Vendruscolo, Giorgio Placereani, Giancarlo Deganutti, Xavier Lamuela, Dante Spinotti, Renato Calligaro, Roberto Iacovissi, Alessandra Kersevan, Marcello De Stefano, Giovanni Frau, Mariella Micelli, Daniele Fior, Maurizio Mattiuzza, Max Mauro, Giorgio Cantoni, Stefano Moratto, Gianni Pascoli, Paolo Cantarutti, Massimo Garlatti-Costa, Mario Turello, Donato Toffoli. Complessivamente sono state presentate al “Concors”48 sceneggiature, 14 soggetti cinematografici, 1 critica e 7 saggi.
In occasione dell’inziativa il CEC pubblica e presenta un libro in friulano (o pluriligue) su un tema cinematografico direttamente o indirettamente legato al Friuli. I due libri finora pubblicati in questa cornice sono stati:

Cine e identitâts culturâls, la opare cinematografiche di Marcello De Stefano di Lara Meroi (ed. Centro Espressioni Cinematografiche, Udin, 2007);
Il cine furlan in lenghe furlane di Sara De Simon (in trê lenghis: furlan, talian, inglês) (ed. Centro Espressioni Cinematografiche, Udin, 2010).
 

Zire il to dispositîf

Ruota il tuo dispositivo

Rotate your device

Cheste pagjine no si pues viodi cun chest dispositîf

Pagina non disponibile per questo dispositivo

This page is not available on this device